OPENSOURCEFREESistema Operativo

Cygwin una suite di tool in Windows per funzionalità Linux

0 Condivisioni

Cygwin una suite di tool in Windows per funzionalità Linux

Cygwin una suite di tool in Windows per funzionalità Linux

Cygwin è una distribuzione di software libero, sviluppata originariamente da Cygnus Solutions. Che consente a diverse versioni di Microsoft Windows di svolgere alcuni compiti in maniera esteticamente e funzionalmente simile a un sistema Unix.

Lo scopo principale della sua esistenza è il porting di software che gira su sistemi POSIX (come i sistemi Linux, basati sulla BSD, etc) su Windows. Cosi che sia necessaria poco più di una ricompilazione dai sorgenti degli stessi per ottenere un funzionamento corretto.

La distribuzione è costruita intorno a una libreria condivisa (cygwin1.dll). Inoltre implementa le chiamate di sistema dello standard POSIX per mezzo di chiamate di sistema Windows.

Include, tra le altre cose, una toolchain completa di sviluppo GNU (tra cui vi sono GCC e GDB, per citare gli applicativi più noti) per consentire lo svolgimento di elementari procedure di sviluppo software, e diversi programmi applicativi che si comportano in maniera simile alle loro controparti UNIX. Il supporto all’X Window System è stato aggiunto nel 2001.

In confronto a MinGW, che si appoggia alla libreria nativa MSVCRT (libreria C di runtime) inclusa in Windows, si può notare che MinGW utilizza meno memoria RAM, ha un impatto minore sulle memorie di massa, ed è distribuito con una licenza non-copyleft. Infine per contro, MinGW implementa meno funzioni POSIX della libreria di Cygwin.

Cygwin si basa su UTF-8 e non supporta direttamente Unicode, né supporta le codifiche dei caratteri che non siano già supportate da Windows stesso (che variano a seconda della localizzazione del sistema: ad esempio, per un utente russo, le uniche codifiche disponibili saranno CP1251 e CP866, mentre non sarà possibile utilizzare KOI8-R, ISO 8859-5 ecc.).

Per ovviare al problema è fornito il programma iconv, che consente di ricodificare i dati, ma la conversione va effettuata manualmente. Attualmente il software è disponibile sia in versione a 32 bit che in versione a 64 bit.

Fonte Articolo : clicca qui

Sito Web : clicca qui

0 Condivisioni
TRADUCI SITO »